XAMPP – trasformare il computer in un server

xampp è una piattaforma software per attivare le caratteristiche di un server su un normale computer. E’ disponibile per ambiente windows, linux e OS x.

La sigla XAMPP siglifica : X cross platform, A apache http server, M mysql, P php, P perl . La versione per windows, una volta avviato, compare come nell’immagine sottostante (Figura 1).  I servizi sono attivabili singolarmente e personalizzabili.  Come prima opzione troviamo il server apache che una volta avviato permette già di visionare un sito (salvato nella cartella xampp/htdocs)  all’indirizzo IP 127.0.0.1 oppure localhost. La seconda opzione prevede l’attivazione del mysql che permette la gestione dei database mediante programmi quali phpMyAdmin oppure heidisql . Troviamo poi filezilla che serve per il trasferimento dati con la cartella operativa. Qualora il vostro lavoro preveda la presenza di moduli di raccolta dati, con conseguente invio di e-mail all’amministratore del sito (per esempio un modulo di commenti o di contatto), dovrete abilitare l’opzione mercury, nella configurazione dovrete indicare i dati di protocollo smtp (posta in uscita) utilizzati dal computer che ospita l’installazione. L’ultima opzione attivabile è apache tomcat che viene usata per gestire piattaforme software quali le servlet java.

xampp
Figura 1

E’ sconsigliato  un utilizzo professionale di xampp in quanto non ha la stessa sicurezza di un’installazione separata dei sigoli elementi, è comunque ottimo per testare un sito prima della messa on line, oppure per utilizzare vari programmi disponibili in rete che richiedano un ambiente php + mysql.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO