WordPress, quali sono i plugin essenziali.

WP logo

Se siete utenti wordpress vi sarete resi conto che l’utilizzo dei plugin è fondamentale per la gestione del vostro blog, ecco quali sono a mio parere quelli fondamentali:

  • Cominciamo con “All In One WP Security” per salvaguardare la sicurezza del vostro blog. Il settaggio prevede molte opzioni: regole per il login, protezione files, antispam, regole firewall, gestione blacklist e altro.
  • Se volete monitorare il traffico del vostro sito consiglio di installare Analytify – Google Analytics Dashboard e l’add on aggiuntivo Analytify – Gooogle Analytics Dashboard widget, una volta collegati al vostro profilo di google analytics vi permetteranno di visionare i dati in maniera approfondita direttamente in bacheca.
  • Se nei vostri articoli vi capita di inserire dei link a siti esterni vi sarà molto utile  Broken Link Checker , vi segnalerà errori 404 oppure se il permalink di destinazione viene cancellato.
  • Per il modulo contatti potete utilizzare Contact form 7 oppure Form maker, entrambi vi permettono un’ampia gamma di personalizzazioni compreso il collegamento al vostro profilo Google recaptcha.
  • Se il vostro sito ha un monitoraggio di qualsiasi genere (pubblicità, google analytics ecc) è obbligatorio avvertire i vostri lettori che state utilizzando dei cookie informatici, ci viene in aiuto il plugin GDPR Cookie Consent che consente di personalizzare il messaggio, il colore, i tasti consenso, rifiuto ed il link alla pagina privacy. L’avviso può comparire come pop up, banner oppure widget.
  • Alcuni servizi di monitoraggio vi potrebbero chiedere di inserire dei codici script nel settore <head> del vostro blog, questo comporterebbe copiare il suddetto codice all’interno del file header.php del vostro tema, con il rischio che al primo aggiornamento del tema il file venga riscritto compromettendo il funzionamento del monitoraggio. Questo problema viene risolto con il plugin Insert Headers and Footers , mediante il quale sarà possibile inserire codici script sia nel settore <head> che nel <body> in tutta tranquillità.
  • Loco translate è invece utile qualora utilizziate temi e plugin scritti in altre lingue e volete la traduzione in italiano o viceversa, funziona manualmente oppure in maniera automatica.
  • Qualora il vostro tema wordpress non preveda l’opzione di condivisione degli articoli sui social network, ci viene in aiuto OSD Social Media Sharing, plugin che permette di inserire anche tipologie di social network non presenti nella lista e personalizzare le icone.
  • Qualora vi capitasse di cancellare e/o modificare link di pagine già indicizzate nei motori di ricerca, è utile utilizzare Redirection per convogliare correttamente le ricerche in entrata ed evitare così la generazione di errori.
  • Se come me non siete amanti di block editor, recentemente introdotto da wordpress, potete installare Classic Editor che vi permetterà di utilizzare l’editor di testo classico, presente nelle precedenti versioni di wordpress, basterà selezionare l’opzione classic editor nelle impostazioni di scrittura.
  • TinyMCE Advanced è il plugin che vi permette di personalizzare l’editor di testo con numerose funzioni, funziona sia per Block editor (Gutemberg) che per il classic editor (TinyMCE).
  • Per effettuare il salvataggio del vostro blog consiglio UpdraftPlus – Backup/Restore, vi permetterà di eseguire dei backup programmati del database e dei files che compongono il blog, scegliendo se salvare su di un servizio cloud oppure mediante un invio e-mail.
  • Se il vostro sito è supportato da messaggi pubblicitari potrebbe tornarvi utile WP Adblock Dedect, questo plugin è in grado di rilevare se i vostri lettori stanno utilizzando un programma di blocco pubblicità e mediante un messaggio richiede di disabilitare tale sospensione per il vostro blog. Il messaggio può essere impostato come semplice avviso,  come nota sbloccabile dopo un conto alla rovescia, oppure che impedisca la lettura del vostro blog con il blocco della pubblicità attivato.
  • Infine è molto importante che usiate Yoast SEO, vi aiuterà a gestire il blog con gli strumenti webmaster dei motori di ricerca (Baidu, Bing, Google e Yandex), inoltre potrete personalizzare i post che farete sui social per condividere i vostri articoli.

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO