WordPress disabiliterà automaticamente Google FLoC sui siti web

WordPress bloccherà Google FLoC Poiché considera questa tecnologia come un problema di sicurezza e la disabiliterà di default nei siti web creati con il suo sistema di gestione dei contenuti, il più importante nel mercato per la creazione di pagine web.

Google FLoC è un nuovo meccanismo di tracciamento con cui il colosso di Internet vuole voltare pagina della controversa terza parte cookie utilizzati per la pubblicità su Internet che vengono sempre più bloccati da browser, componenti aggiuntivi o motori di ricerca.

Google promette che FLoC sarà sicuro e con attenzione alla privacy  monitorando l’attività a livello di gruppo piuttosto che a livello individuale e sarà quindi in grado di continuare a offrire pubblicità dedicata. I gruppi di difesa della privacy non sono d’accordo e c’è  un parere condiviso sul fatto che questa nuova tecnica di tracciamento sostituisca un rischio per la privacy con un altro.

Anche i concorrenti di Google non sono soddisfatti e motori di ricerca come DuckDuckGo e browser come Vivaldi e Brave hanno annunciato che bloccheranno questo meccanismo di tracciamento, direttamente o fornendo strumenti all’utente per farlo.

Il più grande sistema di gestione dei contenuti del web considera questa tecnica come un problema di sicurezza e ha annunciato che la bloccherà. “WordPress alimenta circa il 41% del Web e questa comunità può aiutare a combattere il razzismo, il sessismo, la discriminazione anti-LGBTQ + e contro le persone con disabilità con quattro righe di codice”, scrivono i responsabili.

Il codice che puoi vedere di seguito consentirà alla piattaforma di blogging di emettere un’intestazione di richiesta HTTP che richiede ai browser di terminare FLoC qualora sia attivo.

function disable_floc($headers) {
$headers['Permissions-Policy'] = 'interest-cohort=()';
return $headers;}
add_filter('wp_headers', 'disable_floc');

La preoccupazione di WordPress è che utenti inconsapevoli scelgano questa tecnologia automaticamente senza comprendere appieno cosa ciò comporti, per questo motivo provvede a bloccarla con impostazione predefinita. La piattaforma ha anche comunicato che aggiungerà un’impostazione che consenta agli amministratori di controllare se Google FLoC è abilitato .

WordPress prevede che questo codice venga implementato in WordPress 5.8, il cui rilascio è previsto per luglio 2021. Considerando che FloC ha già iniziato i test, la piattaforma di blog sta valutando di eseguire il backport di questo codice nelle versioni precedenti.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.