Telegram è stato bandito in Russia

Fonte dell’articolo : https://t.me/TONitalia

⁣Poche ore fa, Telegram è stato bandito in Russia, in quanto rifiutatosi di fornire le chiavi di crittografia che avrebbero permesso al governo di spiare tutti i propri cittadini (e non solo).
Vale la pena notare come già da molti mesi ormai con due tap è possibile usare l’app con una VPN, in modo da eludere ogni blocco – utile anche per fare chiamate VoIP con il WiFi del lavoro o dell’università :new_moon_with_face:Nonostante quindi anche i non tecnologicamente avvezzi possano facilmente eludere la censura, Durov ha affermato che Telegram userà dei meccanismi anti-blocco che non richiederanno alcun intervento da parte dell’utente. Secondo noi si tratta proprio del meccanismo anti-censura basato su blockchain annunciato come in arrivo entro fine marzo.Vi lascio un un bel grafico che mostra come Telegram in Russia negli ultimi sei mesi abbia avuto un notevole balzo di popolarità, a discapito delle concorrenti Viber e WhatsApp.
grafico
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO