Il world wide web compie 30 anni

Nel mese di dicembre 1990 furono completate le prime versioni dei software per il server. Berners-Lee realizzò anche il primo browser. Il giorno 20 apparve il primo sito, che descriveva lo stesso progetto WWW. Il sito era visibile solo ai dipendenti e collaboratori del CERN. A partire dal 6 agosto 1991, invece, Berners-Lee cominciò ad annunciare pubblicamente su diversi newsgroup l’esistenza del progetto WWW e la disponibilità del software[5]. Occorsero 17 giorni perché la pagina venisse visitata (http://info.cern.ch/ ): il primo utente esterno al centro di ricerca la raggiunse il 23 agosto successivo.

 

220px Sir Tim Berners Lee

Tim Berners Lee

Dopo due anni in cui era stato usato solo dalla comunità scientifica, il 30 aprile 1993 il CERN decise di mettere il WWW a disposizione di tutti rilasciandone il codice sorgente in pubblico dominio. Negli anni successivi la nuova tecnologia conobbe un veloce e ampio successo, in virtù della possibilità offerta a chiunque di creare pagine web, dell’efficienza del servizio e, non ultima, della sua semplicità. Con il successo del Web ha inizio la notevole crescita e diffusione di Internet degli anni 2000-2010, nonché la cosiddetta “era del Web“.

Tim Berners Lee ha coniato il nome di World Wide Web (W.W.W), ha scritto il primo codice server per il World Wide Web, httpd, e il primo client (un browser e un editor), WorldWideWeb, nell’ottobre del 1990. Ha scritto inoltre la prima versione del linguaggio di formattazione di documenti con capacità di collegamenti ipertestuali, conosciuto come HTML. Le sue specifiche iniziali per URL, HTTP e HTML sono state, in seguito, perfezionate e discusse da una vasta comunità di utenti e programmatori.

Leggi anche:   Come possiamo controllare se gli operatori hanno rallentato la velocità delle connessioni Internet?

Tim non sfruttò mai la sua invenzione commercialmente. E nel 1993 il Cern, con un documento ufficiale, rinunciò a qualsiasi diritto. Ancora oggi, Tim Berners-Lee, a capo della World Wide Web Foundation, si batte per promuovere l’uguaglianza digitale, un web libero, gratuito e accessibile a tutti.

1280px First Web Server

Il computer Next Cube utilizzato da Tim Berners-Lee come primo server web, esposto al museo Microcosm del CERN

Se siete curiosi di vedere il funzionamento del primo server provate il simulatore realizzato dal CERN

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.