I migliori motori di ricerca alternativi per chi cerca la privacy

duck

Parlando di motori di ricerca non si può tralasciare Google. Se la tua quota di mercato supera il 70% in quasi tutte le parti del mondo, la sua influenza è persino maggiore di ciò che i dati riflettono. Nemmeno la strategia di Microsoft di unire le forze con Yahoo! Ha prodotto risultati convincenti contro il dominio di Google.

Yahoo! è finito in un disastro dopo essere stato uno dei grandi pionieri di Internet degli anni ’90, mentre Bing mantiene una quota accettabile, ma senza la possibilità di mettere in ombra Google. E questo, nonostante i “trucchi” di Microsoft, con l’installazione (forzata) del suo motore nello stesso Chrome per gli utenti di Office 365 o costringendo gli utenti di Windows 10 a usarlo nello strumento di ricerca generale del sistema.

Anche Google utilizza le sue “tecniche”, ad esempio, un produttore che desideri certificati da Android o Chrome OS per commercializzare nuove apparecchiature, deve utilizzare la ricerca di Google come impostazione predefinita.

Questo tipo di applicazioni sono essenziali nelle reti di oggi e sono utilizzate in modo massiccio, in una moltitudine di servizi Internet e come accesso alla “torta” pubblicitaria miliardaria . È così che si comprende che l’intera base dell’attività di Google è stata costruita attorno al suo motore che gli ha permesso di diventare il gigante che conosciamo.

Il problema è che l’industria della pubblicità online ha superato la linea rossa ed è diventata uno dei maggiori violatori dei diritti alla privacy degli utenti, con il monitoraggio dei dati personali senza il dovuto controllo. Gli utenti si sono stancati di queste pratiche e il Web è diventato un match senza fine tra i sostenitori della privacy e una serie di inserzionisti. La scelta del motore di ricerca è la chiave per iniziare a sviluppare un internet migliore.

Motori di ricerca alternativi

Sebbene la situazione non possa essere descritta come un monopolio, dopo accuse di pratiche anti concorrenziali e abuso di posizione dominante, diversi governi (soprattutto europei) stanno studiando l’aggiornamento delle normative che portano a consentire alle aziende più piccole di competere con i giganti della tecnologia.

Questo, insieme a scandali di sorveglianza di massa, violazioni dei dati e pratiche non trasparenti, ha permesso l’emergere di motori alternativi che promettono una maggiore privacy e un ritorno dei risultati non influenzato da ragioni commerciali e pubblicitarie come quelle offerte da Google Search e Microsoft Bing.

La maggior parte delle alternative sono sconosciute al grande pubblico, ma esistono. L’ incidenza nella ricerca globale è ancora minima ed i  risultati in alcuni tipi potrebbero non essere così precisi come quelli offerti da quelli di grandi dimensioni, ma l’attenzione ad una maggiore privacy e neutralità nei periodi in cui la valutazione di questi aspetti è in aumento, ha causato un aumento significativo di domanda. Vi lasciamo con i cinque motori di ricerca alternativi (e privati) più interessanti.

DuckDuckGo

Il più interessante dei motori di ricerca alternativi, è uno sviluppo open source che punta sulla privacy come caratteristica principale ed è di fatto il motore predefinito nel browser TOR. Il suo aumento nell’uso è stato enorme negli ultimi trimestri.

Questo motore di ricerca non vende informazioni personali, poiché non le memorizza mai. DuckDuckGo visualizza annunci pubblicitari (link sponsorizzati) relativi al termine che l’utente ha appena inserito nella barra di ricerca, ma senza tenere traccia dell’attività o generare alcun profilo utente.

DuckDuckGo utilizza i risultati di ricerca di Yahoo! e ciò significa che coloro che sono abituati all’efficienza di Google Search, potrebbero trovare i risultati meno accurati. I risultati sono semplificati con metadati specifici, che consentono di selezionare il paese di origine per ottenere risultati più coerenti con ciò che si sta cercando. DuckDuckGo ha recentemente lanciato il servizio Tracker Radar per migliorare la privacy. In pratica è l’insieme proprietario di dati e software di ricerca, utilizzati da utenti o sviluppatori per proteggersi online.

Startpage

Uno sviluppo che viene dai Paesi Bassi per coloro che cercano un motore di ricerca più simile a Google, ma con un’operatività diversa. In effetti, ne utilizza i risultati  senza raccogliere ulteriori informazioni sugli utenti.

Startpage garantisce la privacy con “Vista anonima”, che funziona a fianco di qualsiasi risultato di ricerca. Il motore indirizza il traffico attraverso un server proxy, quindi non rivelerà mai la tua identità ai siti Web. Questo rende Startpage uno dei migliori motori di ricerca anonimi disponibili.

Questo motore è anche attento con i consigli di ricerca. In genere, un motore di ricerca consiglia i termini di ricerca durante la digitazione in base a ciò che altre persone stanno cercando. Tuttavia, ciò richiede che il motore di ricerca raccolga informazioni personali, cosa che Startpage non supporta.

Metager

Un motore di ricerca basato sulla privacy con sede in Germania. Come Startpage, utilizza anche la tecnologia server proxy per nascondere la tua posizione quando visiti un sito Web.

Quando cerchi un termine, noterai un’opzione aggiuntiva sotto ogni risultato chiamata “Apri anonimamente”. Quando si fa clic, MetaGer configurerà un server proxy e indirizzerà il sito Web desiderato attraverso di esso. In questo modo, la visita è anonima.

MetaGer è piuttosto semplice per le impostazioni e le opzioni, utilizza Bing per i suoi risultati di ricerca ed opera come un’organizzazione no profit sostenuta da donazioni. Questa è una buona notizia per chiunque non si fidi di un’azienda che ha come obiettivo il profitto.

Qwant

È uno sviluppo francese (con server in Europa e secondo gli standard europei) che è diventato il secondo più popolare tra i motori di ricerca alternativi ed è sicuramente il più completo. Ha servizi di ricerca di musica, mappe e fornisce ricerche di argomenti di tendenza ed una sezione di notizie potente e ben organizzata che compete in qualità con l’offerta di Google.

Tuttavia, alcune di queste caratteristiche richiedono l’ottenimento della tua posizione o dei tuoi dati personali. Ciò significa che non è una scelta ideale per le persone che desiderano la massima privacy, sebbene si noti che non memorizza le cronologie di ricerca .

Se non ti dispiace un po ‘di tracciamento extra in cambio di alcune altre funzionalità, Qwant riempie una nicchia senza vendere i tuoi dati. Un punto intermedio tra i motori più umili in termini di benefici e i giganti del settore.

Mojeek

 È un motore di ricerca con sede nel Regno Unito, che utilizza i propri database per garantire il rispetto della privacy in ogni momento. I suoi gestori parlano di risultati di ricerca “indipendenti e imparziali”.

Il problema di non avere una base gigantesca come quella di Google o Bing è che i risultati potrebbero non essere accurati, ma se stai cercando qualcosa di totalmente indipendente e privato, è una soluzione da valutare.

Altri motori di ricerca alternativi:

– Ecosia  è un motore di ricerca piuttosto particolare, poiché oltre a offrire più privacy di Google, ha il nobile obiettivo di aiutare nell’impiantare  nuovi alberi. Per questo devi solo fare una cosa: utilizzare il motore di ricerca.

–  Swisscows  è un motore di ricerca con sede in Svizzera che fa parte del progetto Hulbee AG. Per i suoi risultati si basa su Bing e quando viene effettuata una ricerca mostra sul lato destro una nuvola di tag che può essere utile per conoscere i termini correlati.

–  SearX  è definito come “motore di metasearch “. Ciò che fa è accumulare i risultati ottenuti da diversi motori di ricerca quando l’utente effettua una query, ma senza memorizzare i dati, per generare un profilo. Essere Open Source aiuta a rafforzare la fiducia che può essere riposta in questo motore di ricerca, che può anche essere modificato e reimplementato su un altro server.

–  Peekier è un motore di ricerca che implementa il proprio algoritmo e ha la peculiarità di generare un’anteprima di ogni sito Web mostrandola nei risultati di ricerca. Tutto questo ha un prezzo,  Peekier è un motore lento.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO