Facebook vorrebbe la pubblicità su WhatsApp, ma prima cerca di fare anche altro.

whatsapp

 

Il noto social network che Mark Zuckerberg gestisce non si arrende, Facebook vuole mettere annunci su WhatsApp , un piano che hanno in mente da quando hanno acquistato la nota applicazione di messaggistica istantanea, ma è una mossa complicata che devono eseguire con estrema delicatezza se non vogliono dare origine ad una emorragia di utenti verso altre piattaforme, come ad esempio Telegram.

WhatsApp rimane la piattaforma leader per la messaggistica istantanea, nonostante la spinta che abbiamo visto da altre alternative come il già citato Telegram, ma è stata anche oggetto di crescenti controversie negli ultimi anni , ed è un dato di fatto che l’acquisto da parte di Facebook non è piaciuto, soprattutto a causa dei dubbi sollevati in merito alla privacy.

Per evitare questa controversia, Facebook ha deciso di mantenere WhatsApp come un’applicazione indipendente, ovvero non l’ha integrata in nessuna delle sue altre piattaforme. Tuttavia, questo è esattamente l’obiettivo finale dell’azienda, qualcosa che Facebook ha spiegato in precedenti occasioni dicendo che sperano di essere in grado di completare una piena integrazione di WhatsApp, Instagram e Facebook Messenger , qualcosa che, in teoria, richiede così tanto lavoro che ci vorranno anni.

WhatsApp e pubblicità: un’accoppiata a cui dobbiamo aggiungere privacy

Quando il prodotto è gratuito è perché, alla fine, sei tu il prodotto . Questa semplice frase è perfettamente soddisfatta con un gran numero di servizi e applicazioni di cui godiamo oggi e Facebook è uno dei migliori esempi. Il noto social network utilizza la pubblicità personalizzata come una delle sue più importanti fonti di reddito e mira a portarla anche su WhatsApp.

Secondo un portavoce della società, la pubblicità personalizzata sarà integrata negli stati di WhatsApp , ma in che modo Facebook modellerà tale pubblicità personalizzata? Semplicemente analizzando e confrontando i numeri di telefono di ciascun account WhatsApp con quelli degli account Facebook. É un’idea che funzionerà, di ciò non c’è dubbio, ma genera pareri negativi per quanto riguarda il rispetto della privacy dell’utente.

Non stiamo esagerando, su Facebook ci sono voci critiche a questa idea e si  teme che, se applicata, potrebbe esserci un disagio significativo tra gli utenti e che buona parte di loro finirà per cancellare il proprio account Facebook o smettere di utilizzare WhatsApp.

Al momento non ci sono date certe, quindi possiamo solo aspettare. Detto ciò sicuramente la pubblicità arriverà, prima o poi, su WhatsApp.

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO