Cosa fare in caso di smarrimento o furto del telefono

smartphone
Perdere il tuo smartphone può essere costoso, ma il costo del dispositivo potrebbe non essere il prezzo finale che pagherai

 

Secondo uno studio di Prey sui rapporti del 2018 dei suoi utenti in merito a dispositivi mobili persi, il 69% è smarrito e il 31% è stato rubato in vari modi. Dato che gli smartphone sono diventati il ​​fulcro delle nostre identità digitali, dove controlliamo le nostre e-mail, restiamo connessi sui nostri social media, li usiamo come diari ed li utilizziamo per effettuare pagamenti, è particolarmente snervante perderli. Il telefono contiene un container virtuale di informazioni personali sensibili che possono essere sfruttate per una serie di azioni nefaste nel caso cadano nelle mani sbagliate.

La protezione del tuo dispositivo inizia molto prima che venga rubato o smarrito, quindi quali azioni dovresti fare prima e dopo la scomparsa del tuo telefono?

Eseguire il backup del telefono, archiviare i dati in un luogo sicuro

Questo passaggio dovrebbe essere un gioco da ragazzi e dovresti attivarlo il prima possibile, esistono diversi modi per farlo.

In breve, è possibile salvare un file di backup locale che include tutti i dati essenziali, come contatti, messaggi e foto e salvarlo sul computer. Farlo una volta al mese è consigliabile.

In alternativa, è possibile abilitare la funzione di backup automatico sul telefono che eseguirà regolarmente il salvataggio dei dati sul cloud, oppure è possibile eseguire il backup dei file sul cloud manualmente. Per sicurezza: il modo migliore è fare entrambi e fare più copie; nel caso in cui il ripristino da computer non riesca o i tuoi file vengano cancellati. L’opzione cloud è anche conveniente poiché se il tuo telefono viene rubato, puoi facilmente impostare un nuovo telefono utilizzando i dati memorizzati.

Bloccalo come Fort Knox

Al giorno d’oggi, gli smartphone offrono una miriade di modi per bloccarli. L’opzione migliore è quella di scegliere una combinazione di un passcode forte e un lucchetto biometrico, come un’impronta digitale.

La biometria aggiunge un ulteriore livello di sicurezza, che è sempre utile. Per quanto riguarda il passcode stesso, non limitarti all’opzione predefinita: rendilo più complesso. Alcuni sistemi consentono di aumentare la lunghezza del passcode, mentre altri offrono la possibilità di scegliere un codice alfanumerico. Più complicata è la password, più difficile sarà per un ladro infrangerla.

Trova il mio telefono

A seconda della marca del telefono o del sistema in uso, è quasi certamente installata un’opzione “Trova il mio telefono”. Gli iPhone hanno la strana denominazione Trova la mia app, i Samsung hanno Trova il mio cellulare e gli Android in generale hanno Trova il mio dispositivo. Tutte queste funzioni devono essere abilitate, ovviamente,  se non l’hai ancora fatto provvedi subito. Questa opzione non solo ti aiuta a trovare il tuo dispositivo, ma in genere l’app include anche più funzioni di sicurezza.

È possibile accedere al servizio associato tramite un browser e utilizzare le funzionalità dal menu. Se hai appena smarrito il telefono, puoi scegliere l’opzione squillo. In questo modo il telefono emetterà un suono, in modo da poterlo sentire se ti trovi nelle vicinanze. Se non hai protetto correttamente il tuo dispositivo, puoi fare visualizzare un messaggio sulla schermata di blocco a un buon samaritano disposto a restituire il telefono.

Infine, hai la possibilità di formattare il tuo telefono da remoto. Se lo fai, potresti non essere più in grado di rintracciare il tuo telefono, quindi utilizza questa opzione solo come risorsa finale. Perderai il tuo telefono, ma almeno i tuoi dati rimarranno privati ​​e nessuno con intenzioni maligne potrà sfruttarli. Qualsiasi software di sicurezza affidabile include spesso funzionalità di blocco, localizzazione e cancellazione remota.

Se sei sicuro di non rivedere mai più il tuo dispositivo, contatta il tuo operatore telefonico e riferisci che il tuo telefono è stato smarrito o rubato, questi disattiveranno la tua scheda SIM, che non verrà utilizzata in modo improprio. Se il tuo telefono è assicurato, puoi anche presentare una richiesta di rimborso che copra almeno parte del costo.

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO