Migrazione da Windows a Linux, come trasferire gli archivi.

Recentemente mi è capitato di disinstallare windows 7, troppo impegnativo per una macchina con 2 gb di ram e processore celeron 560 2 ghz, ed installare linux lubuntu. Il nuovo sistema operativo impegna 1/3 della memoria RAM precedentemente utilizzata da windows 7, riportando a nuova vita un computer che stava per essere rottamato.

Prima di procedere alla formattazione del vecchio sistema operativo è però necessario salvare i dati memorizzati. A tale scopo occorre avere un hard disk esterno oppure una pen drive molto capiente ed un computer di supporto con installato una distribuzione linux. Per prima cosa si provvede a copiare i files memorizzati nella cartella documenti ed a salvarli sull’hard disk esterno.  É poi necessario copiare i link preferiti da internet explorer: per farlo bisogna installare il browser firefox sulla macchina con windows ed avviarlo, aprire l’opzione “visualizza tutti i segnalibri” dal menù segnalibri, selezionare la scelta “importa e salva” e in seguito l’opzione “importa da un altro browser”. Fatto questo, sempre dallo stesso menù cliccare sull’opzione salva che genererà un file di tipo”.json” da salvare sull’hard disk esterno.

Infine si deve procedere al salvataggio dei messaggi e-mail ed alla rubrica dei contatti che nel mio caso erano sul programma Outlook 2007. Solitamente si dovrebbe procedere ad aprire il menù “File”, selezionare poi la voce “Importa ed esporta”, impostare come operazione da eseguire “Esporta in un file”; infine confermare l’operazione cliccando su “Avanti” generando un file di tipo “.pst” che servirà più avanti per estrapolare i dati occorrenti.  Il file generato dal programma è risultato però non completo e una volta fatta la procedura di ripristino mancavano alcuni anni di archivio.  É stato perciò necessario copiare direttamente il file di archivio che si trova nel seguente percorso: (c:\Documents_and _Settings\<utente>\Impostazioni_locali\Dati_applicazioni\Microsoft\Outlook\archive.pst .)

Si procede all’installazione del nuovo sistema operativo linux come spiegato in questo articolo (prima di formattare è consigliabile eseguire le procedure di ripristino sul computer di supporto per verificare se ci sono errori) e successivamente:

  • Salvataggio dei files che erano nella cartella documenti
  • Ripristino dei link preferiti sul nuovo browser utilizzando l’opzione “ripristina” e selezionando il file appena salvato
  • Installazione del programma readpst digitando da terminale in comando sudo apt-get install readpst, copiare il file archive.pst nella cartella “home” e digitare da terminale il comando readpst -r -w archive.pst: verrà creata la directory “cartelle personali”. Infine si utilizzerà il plugin di evolution (solitamente già installato) che consente l’import di file esterni. Si avvia evolution dal menù file si seleziona “importa”, si sceglie l’opzione “importa un singolo file” e si procede selezionando i files contenuti nella cartella creata da readpst (posta inviata, posta ricevuta “inbox” e contatti).

Evolution sarà il vostro gestore di posta elettronica che andrà configurato con i vostri dati.

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

5 × 4 =